ELEZIONI 2008

Le motivazioni di chi non andrà a votare

Eleggere un deputato sta diventando un po’ come mandare il capro espiatorio verso un irrintracciabile percorso nel deserto.

Non sai mai se andrà davvero a sacrificarsi per il bene comune, o se piuttosto non troverà una bella oasi dove mettersi all’ingrasso.

Il governo di centro-sinistra ha fallito, per un motivo o per un altro non è neanche riuscito a portare a termine l’intera legislatura. Un’impresa inqualificabile.

Molti di noi si sentono smarriti, all’idea di andare a votare.

E tu, per chi voterai? Messaggio destinato a dissolversi nell’etere.

C’è chi ha deciso di non recarsi alle urne. Un segno di dissenso di cui si perderanno le tracce nei conteggi delle schede, tanto il mondo va avanti anche senza di lui. Ma è una scelta anche quella, fatta da chi decide di non esercitare il proprio diritto al voto, non avendo individuato alcun candidato degno di svolgere il lavoro al quale è demandato.

O magari perché crede che questo “sistema” abbia fatto il suo tempo.

Annunci

2 Risposte to “ELEZIONI 2008”

  1. Ho cercato su internet il nome di un politico degli anni ’80 che diceva di votare col naso tappato pur di votare, e ho trovato decine di forum dove la gente sta discutendo se andare o non andare alle urne.

    Certo la querelle è molto aperta. Succede perché c’è un desiderio profondo di votare, mai come ora.

    Molti non vogliono contribuire a mandare la mafia, i politicanti di mestiere, i prestanome dell’ultima ora e i soliti fantocci al governo.

    Una scelta potrebbe essere votare per Antonio Di pietro e l’IDV, ma il potere logora, e anche lui, pur di salire su quella poltrona, si sta compromettendo molto.
    Ed è assurdo che sia un comico come Beppe Grillo ad avere le idee più chiare su come si facciano proposte concrete (al di là della condivisibilità) per risolvere i problemi del nostro “Bel Paese delle Strabilie”.

    Il quarto potere è figlio e genitore del sistema, non abbiamo voce, non abbiamo tempo e tempra per scendere in piazza, e non sapremmo nemmeno contro chi, rischiando anche di farci strumentalizzare dallo sbandieratore di turno.

    Non importa come decideranno di regolarsi con le astensioni: per quanto mi riguarda, mi rifiuto di votare alla men peggio, salvando il culo a questo stato per poi consentirgli di farlo lui a me.

    La Donna Cannone

  2. Ciao Fausta,

    ho letto con molto interesse la tua email, e mi è tornata subito in mente la vigilia delle elezioni del 2006.

    Eravamo tutti eccitatissimi. Per chi di noi votava a centro-sinistra, la vittoria si respirava nell’aria come un immanente auspicio di liberazione. I bar, le piazze, i vicoli, i palazzi, erano in fermento per l’appuntamento elettorale, la voglia di cambiare era incontenibile. Con una maggioranza risicata, abbiamo “vinto”.

    Da lì, abbiamo assisto a striminziti provvedimenti governativi corazzati da una fiducia che oserei dire “preventiva” (nel senso bushano del termine), dispetti, voltafaccia, violenze, crisi di governo continue, basate su principi come la pace, la guerra.. dio mio, stavano per andare a casa perché uno o due di loro non volevano votare a favore delle missioni in oriente.

    Capisco le questioni di principio, ma capisco anche chi è stanco, di andare a votare dopo due anni, MENO DI DUE ANNI, fatti di aspettative deluse, ai danni di quella parte di elettorato che ha investito i propri “rappresentanti”, mandandoli a fare un lavoro, a compiere un dovere, a CURARE GLI INTERESSI PUBBLICI, almeno così dice la Costituzione italiana, per poi ritrovarsi senza niente. Niente.

    Tu mi dirai che ora sarà peggio. Mi racconti di queste scene agghiaccianti. Mi dici che hai paura.

    Sarà sempre così, quando la destra sarà eletta. E chi nota tutto questo, e non dovrebbero essere solo gli elettori, dovrebbe seriamente domandarsi quanto grande sia la propria parte di responsabilità.

    Anche noi giornalisti, non facciamo altro che prendere atto delle cose, pur criticando, ma senza fare mai nulla di concreto, se non in rarissimi casi.

    Mi assumo le conseguenze di quello che dico, quando ti confesso che non andrò più a votare, finchè non leggerò un programma serio, che si costituisca di pochi semplici punti:

    – certezza della pena per ogni tipo di reato.

    – Separazione delle carriere dei magistrati

    – Equiparazione delle famiglie di fatto e delle coppie sposate

    – Risoluzione IMMEDIATA del problema rifiuti, in Campania e nel resto del Paese

    – Riforma della legge elettorale, con un sistema che inchiodi davvero (non per potere, ma per dovere) a quelle sedie un governo, senza revoca di fiducia, fino al termine del mandato

    – Abolizione totale dei privilegi di parlamentari, ministri e portaborse

    – Garanzia, attraverso misure commisurate alle esigenze REALI, della sicurezza dei magistrati e delle vittime della mafia

    – Snellimenti delle procedure amministrative e burocratiche

    – Riforma dei sistemi idrici ed energetici del nostro Paese.

    E potrei aggiungere tutte quelle cose che ogni cittadino con una coscienza civile può aspettarsi da un legislatore serio. Senza accordi di sottobanco e paure di mancati appoggi.

    Maggio del 2006 fu per chi ti scrive l’inizio di un sospirato risveglio… ora mi limito a prendere atto che ho votato per degli incapaci. Vedremo di passare alla meno peggio il tempo che separa gli italiani dal doversi stancare di quelli che ci sono adesso, dato che l’alternanza è l’unica soluzione tampone, fino al momento in cui capiremo davvero che dobbiamo cambiare le cose.

    Ti bacio, e sono profondamente dispiaciuta per quello che hai dovuto vedere, e che sicuramente ancora vedrai.

    Maria elena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: