Il Calzolaio

Ho comprato un bel paio di scarpe presso un outlet marchigiano, al 70% del 50% del prezzo finale.

Consapevole del mio bell’acquisto di un capo di seconda scelta, comincio ad indossarlo più soddisfatta che mai, finché, inesorabile, ecco che il “difettuccio” si manifesta: l’occhiello del laccio fuoriesce dalla cucitura. Ovviamente nel bel mezzo del Ferragosto.

Intrepida, fremente dal desiderio di averle addosso ancora, corro dal mio calzolaio di fiducia (che tra l’altro ha ancora una mia borsa in riparazione, sant’uomo) e lo trovo sinistramente chiuso, senza un cenno d’avviso di riapertura.

Il mio amico avvocato con cui gioco a tennis sentenzia a riguardo “ma perché non vai da quello mio.. azz.. è un po’ caro ma lavora che è la fine del mondo..”. Ehi, è vicino casa mia! Cioè vicino a dove abito da due anni, sapete com’è, nel mio nuovo quartiere non ho preso ancora possesso della situazione. Mi vi ci reco, ma ahimè, è chiuso anche lui.

Confido nel suo rientro e mi decido a provare questo nuovo fornitore di sòle, mai persuasa di quanto fossi vicina alla realtà di questa definizione. Stamattina mi vi ci reco ancora. È aperto.

Entro, ed una gran cessa bionda è tutta intenta a cucire dietro il bancone, mentre il marito è nel retrobottega, talmente intento ad oliare le macchine che mi sembra di vederlo risucchiare e trasformare in un mocassino dalle stesse a momenti.

Dopo due “Buongiornooo!” detti (ne sono certa)  a voce sufficientemente alta da spaccare i timpani delle attrezzature, la cerbera mi si rivolge con un quasi seccato “Diiimmmiiii…???”.

Prima cosa: chi ti conosce?

Seconda: ti sei finalmente decisa e non contenta mi dai pure del tu?

Mi inerpico sul bancone, scavalco il tavolo in modo da essere ben in vista dal punto in cui non si degna di schiodare le chiappe e le mostro con non poche difficoltà l’occhiello rotto: – si è scucito e non riesco a far passare più il la…

–         NON LO POSSO CUCIRE QUELLO! – sbotta con sufficienza e liquidandomi- Non ho né il ricambio per l’occhiello né….

Allargo le braccia in un gesto di stizza e mi ritiro con le mie buste senza neanche farla finire di parlare o salutarla. Nel breve frangente mi accorgo di una folta clientela maschile che riceve un trattamento ben più cordiale di quello riservato a me.

Penso di intuire..

La prossima volta chiedo il favore all’avvocato di andarci direttamente lui, al quale magari questo fastidioso ma sormontabile problema dell’occhiello sarebbe stato risolto… io, poi, che cavolo glielo vado a dire a fare a quello che c’ho il calzolaio in vacanza???? E penso a quanto si debba essere fortunati e confidenti che il prossimo che incontriamo, specialmente in un ufficio od un esercizio pubblico, abbia avuto prestazioni sessuali sufficientemente soddisfacenti, nelle sere precedenti al nostro arrivo.

D’impulso prendo l’auto e mi reco dal MIO calzolaio di fiducia. È aperto anche lui. Oltrepasso la soglia implorando con lo sguardo perdono per il tentato tradimento e gli porgo tremante la scarpa. Lui mi guarda, mi sorride, e mi dice che l’appronterà per venerdì.

Se non fosse che mi ha beccata in un momento di training dell’outing, che sto diligentemente seguendo, la cessa di cui sopra non avrebbe dovuto temere quello che sto per fare: se vi serve Il Calzolaio, cercate di evitare la zona Mellusi di Benevento, in particolare le traverse di destra, tipo un negozio adiacente ad un grosso supermercato, con un’insegna strettamente pertinente al lavoro che si svolge all’interno… dove un’ingenua scarpa sciolta (è il caso di dirlo) cercava “riparo” ed ha ottenuto solo gesti scostumati ed antipatia. Recatevi piuttosto nei pressi del Cannone, dove vedrete molto meglio riposta la vostra fiducia in chi riparerà con le sue graziose mani, l’oggetto modaiolo della vostra amorevole apprensione.

Quello dell’artigiano dovrebbe essere, nella new economy, un mestiere che fa la differenza in termini di umanità e minimalità. Non per niente, all’industria delle scarpe, conviene più venderle difettate che ritirarle e ripararle prima di rimetterle in commercio.

Se è di questo che avete bisogno, come me, evitate quella bottega algida e squallida di cui non posso fare il nome, ma per individuare la quale trovate evidenti indizi in questa pagina, neanche ben nascosti.

Così impari come ti devi comportare la prossima volta, stronza. Mi hai trattato malissimo. E vale anche per tutte quelle come te che, incuranti della sensibilità altrui, rovinano quotidianamente l’umore ad un semplice consumatore che, peraltro, ti dovrebbe pure pagare (o ti paga, in effetti, nel ben peggiore caso che si tratti di un impiegato pubblico). >P

Annunci

~ di Gli stregatti di Maria Elena Napodano su agosto 31, 2010.

Una Risposta to “Il Calzolaio”

  1. un qualsiasigiornodellasettimana, di mattina: sto con la mia spigolosa metà, andiamo al centro commerciale; giriamo e giriamo, finchè non entriamo nel supermercato del suddetto mall; da lontano vedo una busta della marca preferita di patatine (in formato gigante, la busta, per di più) dalla ragazza; la guardo, le chiedo se le vuole, mi risponde di no, ridendo (quindi è un sì- almeno questo l’ho capito del sesso femminile), allora le prendo e ci dirigiamo verso la cassa; arrivato il nostro turno, il cassiere le passa una, due, tre volte, niente, non vengono lette; il cassiere allora, stupito, chiama nonsochetestadim della direzione, ci parla venti minuti d’orologio, e dopo infiniti <> mi guarda in faccia e fa <>; lo guardo in faccia come per chiedergli della loro salute mentale e rispondo: <>; lui: <>… diamine, stavo comprando buste di patatine in esposizione, senza manco saperlo (sono sarcastico -.-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: