Ridateci Rostagno!

Non me ne vorranno gli appassionati di Scalo 76 se solo ieri mi sono resa conto che Alessandro Rostagno è il nuovo co-conduttore dell’ennesimo Talent Show, che prima di ridursi a questo era una gradevole trasmissione di intrattenimento musicale.

Come tutte le cose nate storte e finite peggio, Alessandro Rostagno è passato da acidulo ed incomprensibile critico televisivo a showman, risucchiato anch’egli da un (meritato) successo che non dà scampo nemmeno ad un uomo che con il suo sarcasmo e la sua causticità ha saputo far traballare sonoramente le trippe di tutti noi, riempiendole di franche risa.

E ora? Mascherando l’imbarazzo (rispetto alle sue telecamere, ma anche alla sua precedente vita) dietro un pizzetto che, già che c’è, potrebbe anche eliminare insieme agli ultimi residui di ritrosia, fa da accompagnatore alla rediviva Lucilla Agosti (che insiste a non voler più fare la ballerina) nella conduzione dell’ennesima ma più che mai inutile galleria di buontemponi che si barcamenano tra questi provini e quelli della “Corrida” per tentare la loro carta verso la notorietà.

Benché umanamente siamo felici per quello che sembra essere un buon obiettivo professionale, raggiunto davvero con tenacia ed una certa fedeltà verso se stesso, non possiamo evitare di preferire la versione 1.0 di uno dei più corroboranti antidoti alla muffa che la televisione riesce a far spuntare sulla materia grigia di tutti noi.

Ridateci il vero Rostagno, quello rinchiuso nel suo salotto col chinotto in mano (e forse non solo quello..) ad incazzarsi torturando la sua ipersensibile anima con estenuanti maratone lungo i palinsesti televisivi. Ridateci l’uomo che usa il linguaggio a seconda del contesto etimologico del suo discorso, l’uomo che è riuscito a far piangere Antonella Elia, insomma: ridateci il giovane ma già crudele critico televisivo de Il Giornale.

Non avercela con noi, Alessandro, se vogliamo questo è solo perché ti abbiamo tanto amato..

Annunci

~ di Gli stregatti di Maria Elena Napodano su ottobre 4, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: